Guida all’ Esplorazione

(aggiornata al 05/01/15)

Cerchiamo di fare il punto su quella che dovrebbe essere, e sempre è stata, parte integrante e fondamentale dell’esperienza di gioco della serie Elite: l’esplorazione!

Sicuramente avrete notato che la Universal Cartographics (presente in quasi tutte le stazioni/outpost) vi compra i dati di esplorazione. Il prezzo dei vostri dati cambia in base a quante persone lo hanno esplorato: se siete tra i primi ad aver scannerizzato i pianeti la Universal Cartographics vi pagherà di più, mentre se lo hanno già fatto in molti, vi daranno uno sputo di crediti. NOTA: se nel sistema ci sono dei pianeti abitati o Earth-like o ancora meglio ci sono Resource Extraction Sites, i dati varranno di più, perchè quei punti di interesse saranno sfruttabili commercialmente.

Con ogni nave viene fornito anche un Basic Discovery Scanner, il punto è che va USATO. Premete 4, andate nel pannello a destra – Moduli. Assegnate il Basic Discovery Scanner ad un gruppo di armi a parte e selezionatelo. Non è un’arma, è un’utility, come un cargo scanner, però funziona sui sistemi solari. Se siete in un sistema solare inesplorato, senza un Navigation Point, entrate in supercruise ed usatelo. Vi dirà quali sono i pianeti vicini, segnandoli come Unknown, da avvicinarsi per scannerizzarli ulteriormente. Dopo di che potrete andare vicino a questi pianeti ed identificarli. Solo allora verranno rivelate anche le orbite planetarie.

 

[​IMG]

Se non rileva nulla significa che sono troppo distanti e vi dovrete avvicinare. Utilizzate i Visori Oculari (ogni comandante ne ha due :asd: ). Muovendovi un po’ nel sistema solare di certo ne troverete. Una volta che arrivate dai pianeti, la scansione è AUTOMATICA

[​IMG]

A seconda della massa del pianeta, potrete scannerizzarlo a diverse distanze. e più siete vicini, meno tempo ci vorrà. a questo punto alla prima stazione vi compreranno i dati di esplorazione. di sicuro faranno in modo che non si possano vendere i dati di sistemi solari in cui ci sono stazioni spaziali: minchia se c’hanno costruito si suppone che lo abbiano almeno esplorato, questo sistema… la spiegazione più logica è che sia così ora, che abbiamo un universo esplorabile ancora un po’ limitato (anche se 2400 sistemi non sono già male )

[​IMG]

Ci sono vari Discovery Scanners, alcuni di grado migliore costano anche molto, il loro vantaggio è che hanno un raggio di scan molto superiore e come acquisto è ottimo per chi si dedicherà intensamente all’esplorazione.
Di seguito 3 tipi di Discovery Scanner, con vari prezzi e raggio di azione:
– Discovery Scanner base con un raggio di 500 LS , con un costo di 1000 CR
– Discovery Scanner intermedio con un raggio di 1000 LS , con un costo di 500.000 CR
– Discovery Scanner avanzato con un raggio INFINITO (trova tutti i corpi celesti del sistema) , con un costo di 1.500.000 CR. Costa tanto ma vale tutti i crediti spesi.

NOTA: Per ora non è possibile eseguire Level 2-3 Detailed Scans, la voce nelle Statistics servirà per il futuro, per il momento è inutile.

RANK:
1. Aimless
2. Mostly Aimless (circa 10k cr)
3. Scout (circa 80k cr guadagnati con l’esplorazione)
4. Surveyor (circa 250k cr)
5. Trailblazer (1miliore di cr)
6. Pathfinder (2.5milioni di cr)
7. Ranger (9 milioni di cr)
8. Starblazer
9. Elite

Ora una cosa importante: molti sistemi solari sono binari, ovvero hanno due soli, ma solo un sole è a distanza di scan.

[​IMG]

L’altra stella potrebbe essere a migliaia di LS (light second – secondi luce, 1 LS = 300mila Km) di distanza e volare a caso difficilmente porta a qualcosa. Ecco come si fa in questo caso. Nella foto sotto vedrete una rappresentazione-tipo di un sistema solare binario. I due soli orbitano attorno al loro comune centro di gravità, indicato in verde.

[​IMG]

Quando entri in un sistema solare siffatto, uscirai dall’hyperdrive tra le due stelle, ma molto più vicino a quella con una massa maggiore (i motori frameshift puntano infatti all’oggetto con più massa del sistema solare prendendolo come punto di riferimento per il salto iperluce). Quindi la scoperta del sole “maggiore” è facile, mentre l’altro è tutto da scoprire.

[​IMG]

Purtroppo nell’immagine sopra non si vede bene l’orbita, ma c’è: dall’angolo in basso a sinistra (appena sopra al pianeta blu dell’HUD) fino all’angolo in alto a destra (a destra delle linee arancioni attorno a INFO) e quella è l’orbita del sole. Ora fai così:

Rolla la tua nave fino a quando il sole è perfettamente davanti a te – in mezzo allo schermo – e le linee dell’orbita sono perfettamente orizzontali. Prenditi il tempo di fare la scansione della stella, selezionandola ed aspettando che finisca lo Scanning. Poi fai pitch in alto fino a quando il sole è esattamente dietro di te e l’orbita è davanti. Come nell’immagine sotto

[​IMG]

Ora sei puntato verso il comune centro di gravità (quello di cui parlava quel comunistone di Battiato…) per aiutarvi potete usare anche la bussola: tenendo puntato il sole che avete scoperto poco fa, il pallino risulterà in mezzo, ma vuoto (segno che è dietro di voi). Dalla posizione in cui siete ora usate nuovamente i vostri visori oculari (ne avete due tra il naso e la fronte :asd: ) e cercate la stella più luminosa lungo la linea dell’orbita. Nell’esempio di sopra ci sono alcuni pianeti sulla sinistra ed un pallino giallo-ocra a destra. Quella è la nostra stella. Non potrete lockarla per ora, quindi dateci di Supercruise. Passerete per il centro di gravitazione ma spesso in quel punto ci sono dei pianeti quindi OCCHIO. Per essere sicuri di stare puntando alla stella giusta, fate Pitch in alto e cambiate la vostra posizione in altezza rispetto alla linea dell’orbita del sole, se quando tornate in basso nella posizione precedente, la stella ha cambiato posizione allora è quella giusta (per il concetto di parallasse, le stelle lontane diversi Ly – light years – non cambiano posizione, ma un corpo celeste la cui distanza si misura in Ls, si).

[​IMG]

Una volta che superi la linea di orbita del sole già scoperto, il sole verso il quale stai andando inizierà ad ingrandirsi e la tua velocità si ridurrà (i motori frameshift vanno più veloci in assenza di masse rilevanti vicine – per questo anche se andate a tutta birra, se siete vicini ad un pianeta rallenterete, non poerchè il computer di bordo sia prudente, ma perchè il frameshift ha una velocità inversamente proporzionale alla massa degli oggetti vicini alla propria astronave). Ora siete abbastanza vicini da scoprire la stella. Se avrete anche un Surface Scanner, i vostri dati varranno più soldi.

[​IMG]

Ecco qua! Sopra potrete ammirare una preziosa Nana Marrone! Notate che ora si vedono le linee della sua orbita. La maggior parte delle stelle vale circa 2k crediti, di più se ci sono pianeti in orbita. E’ vero, tramite il bounty hunting si fanno più soldi, ma il fascino dell’esplorazione è incomparabile.

Questo metodo con me funziona nel 100% dei casi, astronomicamente è più che logico, ma non è detto che funzioni per ogni sistema solare dei 400 miliardi presenti! ;) spero che questa miniguida vi sia utile! Torno a navigare nel mio drakkar spaziale

 

GUADAGNI DELL’ESPLORAZIONE
I valori sono ancora da sistemare completamente, ogni aiuto è ben accetto.
Prendete i dati con le pinze, è sempre un “circa”

Stella senza Detailed Surface scan: 200cr
Stella con Detailed Surface Scan: 1200cr
Asteroid Cluster: 0 cr. Evitate, per ora non da la composizione
Ice World: 100-550cr
Rocky World: 200-550cr
High Metal World: 1500-3000cr
Terraform Candidate World: 18k cr
Water World con presenza di vita: 18k cr
Terrestrial Ammonia World con presenza di vita: 18k cr
Earth type world: ?
Class 1 Gas Giant: 1500-2000 cr
Class 2 Gas Giant: 5k cr
Class 3 Gas Giant: 5k cr
Gas Giant con anelli: 5-8k cr
Gas Giant con presenza di vita: 10-20k cr
Black Hole: ?

 

[​IMG]

[​IMG]


ELENCO GENERALE DI MECCANISMI E DETTAGLI SULL’ESPLORAZIONE

          I pianeti inesplorati che non compaiono sulla mappa del sistema, non mostreranno la loro orbita, finché non verranno scoperti.

          Lo scanner base dei sistemi è da assegnare a un gruppo di armi; tu puoi selezionare il gruppo e “sparare” lo scanner in supercruise.

          Quello che lo scanner fa è di cercare attorno al propria posizione oggetti stellari nella vicinanza e aggiungerli alla lista di navigazione catalogandoli come “Unknown” e che d’ora in poi saranno selezionabili.

          A seconda delle dimensioni dell’oggetto sconosciuto , lo scanner inizierà a scansionare in un intervallo di circa 15-50 Ls. La scansione è automatica e più si è lontani, più ci vorrà tempo per completare la scansione.

           Si possono trovare oggetti distanti dal raggio del proprio scanner allontanandosi in supercruise dalla stella del sistema e osservando “movimenti anomali” sullo sfondo spaziale. Se individuate qualcosa è una stella o un pianeta: correte a ottenerlo!

          Se rimpiazzate lo scanner base con il Surface Scanner pensando sia un miglioramento vi state sbagliando. Il Surface Scanner è un miglioramento di informazioni su un bersaglio. Il Discovery Scanner è usato in modo diverso e ricerca oggetti nell’area per poterli poi bersagliare. E’ possibile rimpiazzarlo, ma poi dovrete usare sempre il metodo dei “movimenti anomali” e allinearvi, approcciarvi e decelerare in modo manuale (che è il metodo più complicato).

           Il Surface Scanner fa parte dei moduli per i compartimenti interni. Al momento il suo utilizzo sembra non funzionare perché il risultato dell’analisi continua a dare la voce “unknown”, ma in realtà i dati sono stati raccolti e possono essere venduti alla stazione.

          La vendita dei dati può essere eseguita in qualsiasi stazione scendendo in fondo alla lista delle opzioni di acquisto della categoria “Cartografia”; la vendita di informazioni di un pianeta può variare in base al valore del mondo scoperto e presubilmente il valore maggiore è per i pianeti simili alla terra

          Comprando informazioni di esplorazione, si scaricano le informazioni raccolti da altri giocatori. Se si dispone di apparecchi di scansione più dettagliata, rispetto alla scansione originale, si può andare a prendere i dati di scansione aggiuntivi per Crediti.

          Si, lo stesso pianeta può essere analizzato più volte da centinaia di giocatori e ancora ricevere ricompense nella vendita dei dati, ma il primo che li venderà riceverà la ricompensa maggiore.

          La fazione a cui vendi i dati ti garantirà più reputazione verso di lei; maggiore reputazione equivale a prezzi più convenenti e a pagamenti maggiori.

          Quando vi troverete in un sistema che è occupata da piattaforme e stazioni che vengono segnalati sulla mappa del sistema è perché stanno trasmettendo un segnale. Dopo aver ricevuto il segnale il database della nave li aggiunge. Il fatto di trovarli in sistemi sconosciuti non è cosi strana , perché sono sconosciuti solo per la nostra nave.

          Prima di visitare un sistema , si può ipotizzare se vi siano pianeti se vedete una linea grigia uscire da uno dei soli. Questo può influenzare la vostra scelta , piuttosto che andare in un sistema con un unico sole.

          In sistemi binari o superiori , la linea dei pianeti potrebbe trovarsi nel mezzo e quindi a volte non visualizzabile finché non troverete almeno un pianeta.

          Entrando in un sistema iniziate subito ad utilizzare lo Scanner di ricerca in modo da trovare i primi oggetti vicini e iniziare a vedere le orbite (in giallo) dei pianeti.

          Volando velocemente fuori dalle linee di orbita e invertendo poi la rotta è di grande aiuto per mostrare il moto relativo di oggetti distanti che non sono a portata del nostro scanner.

          Spesso è possibile vedere un gruppo evidente di oggetti luminosi o un altro sole sul piano delle orbite.

          Per lo più i soli supplementari si trovano sullo stesso piano delle stelle principali, ma può anche capitare raramente di trovarli perpendicolari al piano orbitale.

          Se si è in dubbio sulla direzione che si sta percorrendo, controllare la vostra velocità; dopo aver raggiunto metà della distanza verso il punto la velocità inizia a decadere, a conferma che ci stiamo dirigendo verso un’altra massa. In certi sistemi si può raggiungere la velocità di 850c.

          Può capitare che alcuni soli orbitino cosi vicini alla stella principale da essere mascherati: controllate con attenzione.

          Ci po’ volere anche 20 minuti alla massima velocità per raggiungere certi oggetti se siete bravi e fortunati ad individuarli.

          Sono presenti anche scanner più avanzati che coprano distanze maggiori, ma sono molto costosi in rapporto ai guadagni esplorativi.

          Lo scanner deve essere assegnato a un gruppo di fuoco per essere utilizzato. Lo scanner superficiale invece è automatico e non ha bisogno di nessuna assegnazione.


 

fonte e ringraziamenti: @vichingo – @Sawyer